Pelle secca?

il mio laboratorio

il mio laboratorio

luglio 2017

luglio 2017

giovedì 1 giugno 2017

Pelle secca?


Alcune strategie nel caso di pelle secca:

Occlusione: impiego di sostanze filmogene in grado di formare sulla pelle una pellicola che riduce l'evaporazione dell'acqua e automaticamente aumenta l'idratazione cutanea superficiale
Idrocoordinazione: si basa principalmente sull'uso di ingredienti idrofili (umettanti) in gradi di legare le molecole di acqua dall'ambiente esterno o nelle emulsioni e trattenerle nell'epidermide
Ripristino della funzione barriera: si basa su sostanze emollienti dermocompatibili che sia in grado di reintegrare la frazione lipofila del film idrolipidico
Stimolazione dell'idratazione profonda: si ricorre all'utilizzo della nutricosmetici, cioè integratori alimentari in grado di aumentare l'idratazione degli strati profondi cella pelle

SOSTANZE OCCLUDENTI
sostanze oleose di scarsa dermocompatibilità come vaselina e oli minerali
SOSTANZE UMETTANTI E GELIFICANTI
sostanze di elevata igroscopicità agendo con equilibri di gelificazione e formano film idratanti apportando acqua alla cute
  • Polioli: molecole ad alta affinità con l'acqua e dalle proprietà umettanti, come glicerolo,sorbitolo, maltitolo legando l'acqua nell'ambiente dove si trovano ela trattengono nell'epidermide
  • Alfa-idrossiacidi: sono acidi organici, molecole abbontanti in natura (abbondanti nelle mele – acido malico), negli agrumi (acido citrico), nel latte (acido lattico),nell'uva (acido tartarico), nella cnna da zucchero (acido glicolico).
    Gli Alfa idrossiacidi a basse concentrazioni hanno proprietà idratanti, ad alte concentrazioni hanno effetto cheratolitico per il trattamento degli esfolianti
  • Trealosio: è una forma di zucchero presente in natura, è diffuso nei lieviti, nei funghi e negli insetti, se è concentrato nei tessuti gli consente di sopravvivere anche in condizioni di estrema disidratazione e ad alte temperature, protegge le macromolecole dallo stress ambientale
  • Trimetilglicina (betaina anidra): ricavata dalla barbabietola da zucchero agisce come agente protettivo eni sistemi biologici, a livello cellulare non interferisce con altre funzioni ma favorisce l'idratazione .
  • Collagene: è una proteina fibrosa presente in molti mammiferi con ottime proprietà idratanti a livello della superficie cutanea, le fibre del collagene assorbono acqua formando un gel umettante che si dispone sullo strato corneo e protegge dalla disidratrazione
  • Acido ialuronico: appartiene alla famiglia dei glicosaminoglicani. A livello fisiologico in virtù della strttura gelatinosa, lubrifica le parti del corpo sottoposte a movimento come i legamenti e i tendini. In dermocosmesi è utilizzato come idratante di tipo filmogeno superficiale
  • Chitosani: biopolimeri di glucosammina presente nei crostacei, a livello cutaneo legano abbontanti quantità di acqua che vengono trattenute dallo strato corneo
  • Proteine della seta (sericina): la seta è costituita da due proteine fibroina (77% circa) e sericina (23% circa). La sericina è una guaina protettiva che riveste il filo di seta e lo lubrifica, è una proteina formata da diversi aminoacidi e permette di interagire con la cheratina dei capelli che protegge e idrata rendendoli più morbidi e pettinabili.
  • Mucillagini e pectine: eteropolisaccaridi, forma di zuccheri, di discrete dimensioni che assorbono una notevole quantità di acqua formando gli idrocolloidi, a livello dell'epidermide creano un velo elastico sottile e trasparente, non trattengono acqua per igroscopicità ma per un equilibrio di gelificazione quindi in condizioni climatiche molto secche il film che si forma tende a seccarsi formando una barriera protettiva che continua ad idratare la cute. L'idratazione è accompagnata da effetti decongestionanti adatti per la pelle secca spesso fragile e sensibile. Sono molte le piante ricche di questi costituenti e dalle proprietà attive come per es, malva, tiglio, aloe, carrubo,; ma anche rosa e fiordaliso.
  • Sostanze emollienti: ingredienti che aiutano a ripristinare la frazione lipofila, compatibili con i grassi naturali e con il sebo (prodotto dalle ghiandole sebacee) presenti sulla superficie cutanea, questi lipidi derivano dal metabolismo dei cheratinocidi (cellule abbondanti nell'epidermide) dove viene prodotto il “cemento” che crea una barriera plastica, questo cemento è formato da ceramidi, colesterolo, acidi grassi liberi, e l'idratazione dipende dall'efficacia di questa funzione barriera e qualsiasi squilibrio dei lipidi può dare luogo a fenomi di irritazione e disidratazione.
  • Ceramidi: Il cemento di cui parlo sopra si riflette rapidamente sull'aspetto e sulla consistenza della pelle che appare più morbida, liscia e vellutata grazie alle proprietà nutrienti, idratanti,ed elasticizzanti di queste molecole. Oltre a fonti animali esistono ceramidi di estrazione vegetale o biotecnologica.
  • Squalene o squalano: idrocarburi presenti in natura, si trova nel sebo ed è presente nella biosintesi del colesterolo, dalle proprietà emollienti e idratanti, interagiscono con i lipidi dell'epidermide aumentando gli spazi di “cementificazione” e quindi migliorando la funzione barriera
  • Liposomi (vedi articolo)
  • Acidi grassi polinsaturi: sono lipidi che regolano il metabolismo cellulare , nella cute si trovano i fosfolipidi queste molecole regolano la temperatura corporea e limitano l'evaporazione dell'acqua. Gli acidi grassi più importanti sono omega-6 che troviamo specialmente in alcuni oli vegetali come girasole, mais, germe di grano; gli omega-3 contenuti nel pesce.
    Gli acidi grassi essenziali sono efficaci nel trattamento della pelle secca tendente alla desquamazione.
  • Oli e burri vegetali: ingredienti di natura lipidica costituiti particolarmente da trigliceridi, esteri, alcol e acidi grassi, una frazione insaponificabile dalle proprietà eudermiche li rende ricchi di sostanze funzionali, dalle proprietà emollienti e idratanti
  • Olio di avocado: la polpa essiccata di questo frutto contiene un'elevata quantità di olio grasso formato da acido oleico, linoleico, palmitico e frazione insaponificabile costituita da fitosteroli, alcoli terpenici, e vitamine liposolubili, questi costituenti conferiscono a quest'olio ottime proprietà nutrienti, restitutive ed eudermiche adatto per pelli ruvide e devitalizzate, inoltre aggiunge tonicità ed elasticità alla cute.
  • Olio di borragine: dai suoi semi si estrae l'olio con elevato contenuto di acidi grassi essenziali della serie omega-6, particolarmente indicato nelle irritazioni croniche cutanee, dermatiti di varia natura, psoriasi. Dall'attività idratante, antiage.
  • Olio di canapa (leggi articolo)
  • Olio di cartamo: Contiene un'elevata concentrazione di acido linoleico, ha un tocco asciutto eproprietà idratanti.
  • Olio germe di grano: estratto da germe di frumento, contiene acido linoleico, oleico,palmitico stearico ecc) la frazione insaponificabile è ricca di fitosteroli e tocoferoli con una buona percentuale di antiossidanti, nutriente, protettivo, lenitivo; adatto per pelli mature e pruriginose.
  • Olio di jojoba: fontamentalmente è una cera liquida, un composto molto stabile e le sue caratteristiche fisico-chimiche lo rendono affine al nostro sebo con una elevata capacità di penetrazione attraverso lo strato corneo, fondamentale per ripristinare la barriera cutanea
  • Olio di Macadamia: ha un tocco molto leggero grazie al contenuto dell'acido palmitoleico, dall'attività nutriente e seborestitutiva
  • Olio di mandorle dolci: si ottiene a pressione a freddo delle mandorle dolci, contiene acidi grassi polinsaturi; a livello cutaneo è ben tollerato dalle pelli delicate e sensibili, è considerato un olio dermoaffine indicato per pelli infantili e facili agli arrossamenti, ha proprietà emollienti ed elasticizzanti.
  • Olio di Oliva: ricco di acidi polinsaturi, la frazione insaponificabile è costituita da squalene, idrocarburi, steroli, tocoferoli, carotenoidi ecc. é dotato di proprietà emollienti, seborestitutive, adatto per pelli secche e disidratate, ha una certa capacità ha filtrare i raggi per questo adatto nella preparazione dei solari coadiuvante dei filtri
  • Olio di rosa mosqueta: contiene in particolare acidi grassi essenziali con proprietà rigeneranti, contiene una buona quantità di vitamine che lo rendono adatto come antiage.
  • Olio di sesamo: con una buona percentuale di antiossidanti, presenta un buon equilibrio tra acidi grassi saturi e insaturi, dotato di potere filtrante UV in associazione con altri filtri solari
  • Burro di karitè: si ottiene con pressatura del seme, ha un'elevata frazione insaponificabile; presenta ottime proprietà emollienti e restitutive, antitughe; adatto nei prodotti solari e doposole
  • Burro di cacao: ottenuto per spremitura dei semi di cacao, continiene acido palmitico, acido stearico, acido oleico e linoleico, le sue caratteristiche sono adatte per anche per l'impiego farmaceutico date le sue proprietà protettive, lubrificanti, sgrassanti e veicolanti, usato nei prodotti solari e doposole.
Altri ingredienti:
Vitamine: oltre alle proprietà biologiche manifestano un'azione idratante a livello della cute, il TOCOFEROLO (Viut.E) è presente nella frazione insaponificabiledi molti oli vegetali, proprietà antiossidanti, riduce il perspiratio insensibilis (è un processo fisiologico che consiste nella perdita continua ed impercettibile di piccole quote d'acqua dalla pelle, dalle mucose e dalle vie respiratorie) quindi ha ancheuna leggera attività idratante. Il PANTENOLO (pro VIT.b5), destinato nella cura dei capelli, della cute,dalle ottime proprietà idratanti, fsvotisce il rinnovamento cellulare e i processi di cicatrizzazione, calma le irritazioni stimola la crescita delle unghie e ne previene la fragilità.
Cera d'api: prodotta dalle api, dal punto di vista chimico è una sostanza lipidica costituita da acidi grassi, presenta ottime qualità emollienti e proprietà filmogene, adatta per pelli secche e irritate; collabora nella ricostruzione dei lipidi presenti nello strato corneo ripristinando la funzione barriera della pelle.

Miele: fluido viscoso composto principalmente da monosaccaridi, disaccairdi e zuccheri superiori, acqua, acidi organici, aminoacidi, Vitamine (VIT.C,B5,B1,B2,B6) e oligoelementi. Il miele è noto per le sue proprietà energizzanti, toniche, emollienti e attività idratanti. Ha funzioni lenitive indicato per pelli screpolate, piaghe e scottature

Nessun commento:

Posta un commento

Non inserire nei commenti link altrimenti il commento verrà eliminato. Metti la spunta a Inviami notifiche per essere avvertito via email di nuovi commenti al post.